“There’s Blood In The Streets”

06Mag10

Dal riff di chitarra di Robby Krieger e dai poemi di Jim Morrison nacque “Peace Frog”.  In questa canzone del 1970, contenuta nell’album “Morrison Hotel” dei The Doors, quasi tutti i versi cominciano con blood, ad indicare quanto sangue è stato sparso ingustamente. “Indians scattered on dawn’s highway bleeding, Ghosts crowd the young child’s fragile eggshell mind” è un riferimento a un incidente d’auto che coinvolge un gruppo di indiani con cui s’imbatte la famiglia di Morrison in autostrada. Morrison, che era ancora un bambino, pensò che i fantasmi degli indiani si erano stabiliti nella sua anima. “Blood in the streets of the town of Chicago” si riferisce al conflitto avvenuto in occasione della convention democratica del 1968. Mentre “Blood in the streets in the town of  New Haven” si riferisce al 9 dicembre 1967 e all’arresto di Morrison durante un concerto all’New Haven Arena. Dietro le quinte, prima del concerto, Jim litigò con un poliziotto e rese noto al pubblico dell’incidente, fu arrestato per aver tentato di incitare una sommossa contro le forze dell’ordine.

Annunci


No Responses Yet to ““There’s Blood In The Streets””

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: